Bullismo e prepotenza

 

A scuola sia alle elementari che alle medie ero sempre la più gracile,eppure quando si trattava di far finire un sopruso ero solo e sempre io che mi facevo avanti ,in particolare se questa prepotenza era verso la mia migliore amica .Una ragazza timida e dolcissima incapace di difendersi dal bullismo di ragazze più grandi.Eravamo appena al secondo giorno di prima media e una di queste cominciò ad angariarla e insultarla ,io non ci vidi più dall’ira e pur piccolina come ero(lei sarà stata almeno 25 cm di altezza in più ,io ero solo 1.35) gliene dissi di tutti i colori.Tentò di replicare ,ma io ero molto più veloce di lei a parlare e a dirle quello che era,cioè una che se la prendeva con una bambina di meno di 11 anni solo perchè non aveva il coraggio di insultare quelle della sua stazza.Da allora non la vidi più ,non so se si ritirò o cambiò classe.

Questa sono io ,incapace di essere indifferente verso i soprusi e le prepotenze verso i più deboli.

Anche mio padre era così .Ricordo che certe mattine lo vedevamo tornare dal lavoro negli agrumeti perchè aveva cercato di difendere i diritti dei lavoratori,aveva litigato col capo squadra e se ne era tornato a casa.

Per cui per il mio caratterino da Robin Hood devo dire grazie a lui e gliene sarò grata per sempre .

Il mio peggior difetto o pregio in base a come si vedano le cose è l’Empatia,

non posso fare ameno di provare ciò che prova chi sta soffrendo,

sia esso un essere umano che un cane che incontro per strada .  

Non ho pazienza! Inutile cliccare sul like sono spariti ,kaputt,se clicchi vuol dire che non leggi!

 

 “Non ho pazienza per alcune cose, non perché sia diventata arrogante, semplicemente perché sono arrivata a un punto della mia vita, in cui non mi piace più perdere tempo con ciò che mi dispiace o ferisce. Non ho pazienza per il cinismo, critiche eccessive e richieste di qualsiasi natura. Ho perso la voglia di compiacere chi non mi aggrada, di amare chi non mi ama e di sorridere a chi non mi sorride. Non dedico più un minuto a chi mente o vuole manipolare. Ho deciso di non convivere più con la presunzione, l’ipocrisia, la disonestà e le lodi a buon mercato. Non tollero l’erudizione selettiva e l’arroganza accademica. Non mi adeguo più al provincialismo e ai pettegolezzi. Non sopporto conflitti e confronti. Credo in un mondo di opposti, per questo evito le persone rigide e inflessibili. Nell’amicizia non mi piace la mancanza di lealtà e il tradimento. Non mi accompagno con chi non sappia elogiare o incoraggiare. I sensazionalismi mi annoiano e ho difficoltà ad accettare coloro a cui non piacciono gli animali. Soprattutto, non ho nessuna pazienza per chi non merita la mia pazienza.”

Meryl Streep

Immagine

Camminando

10372275_10152019654201459_794297765157368368_n (1) Camminando mi avvierò giorno dopo giorno fuori da questo mondo…

camminando ritroverò la mia pace interiore…

camminando ritroverò il mio vero mondo…

camminando mi libererò dal falso pietismo,dall’indifferenza e dall’ipocrisia…

camminando mi librerò e  potrò dire addio a questo falso mondo virtuale.